ANP- CONTRATTAZIONE D’ISTITUTO- assegnazione del personale

Si stanno moltiplicando in queste ore le richieste di chiarimento in ordine alla competenza della contrattazione d’istituto rispetto ai criteri e modalità di assegnazione del personale ai plessi, competenza che viene messa in dubbio da recenti prese di posizione dell’ANP e in articoli di stampa.

Riservandoci di inviare a breve una più compiuta e approfondita disamina sul piano giuridico, evidenziamo due aspetti che possono fatti valere per contrastare i tentativi di intervento unilaterale da parte dei Dirigenti su tali materie.

1) E’ assolutamente impropria l’identificazione che spesso viene fatta fra “organizzazione degli uffici” e “organizzazione del lavoro”: si tratta di due fattispecie di diversa natura, che non possono essere confuse. Altrettanto impropria e forzata è l’identificazione dell’istituzione scolastica con un mero “ufficio”, senza tener conto delle specificità che caratterizzano le ISA anche sotto il profilo delle loro modalità di direzione.

2) Il CCNI del 15 luglio è stato stipulato in piena vigenza del nuovo articolo 5 del decreto 165 senza che l’Amministrazione sollevasse alcun dubbio sulla legittimità dei suoi contenuti, ivi compreso l’articolo 4 che disciplina le modalità di assegnazione ai plessi.

Giova ricordare che il MIUR non ha ritenuto di dover tener conto della diffida che sulla sottoscrizione del CCNI gli era stata rivolta dall’ANP.

 LA SEGRETERIA NAZIONALE

Updated: 18 settembre 2010 — 06:02

The Author

Cisl Scuola Sassari 2015